Accedi o registrati

Sei un nuovo utente? Registrati

Hai un account su un social network? Accedi con il profilo che preferisci


Hai un account CrazyForSport o Gioca?

CRONACHE SPORTIVE

10/05/2014
ULTIMO ATTO SULLA TERRA BATTUTA. LO SPORTING PAREGGIA 0 a 0 CON IL RIONE LIBERTA

Sporting Pietrelcina - Rione Libertà 0 - 0

Sporting Pietrelcina: Aucone, Iannitti, Mercurio, Caruso M., Pilla, Leva (dal 10' st. De Girolamo), Barrasso, Crovella L. (dal 20' st. Crovella Simone), Paradiso (dal 35' st. Forgione C.), Iuliano, Caruso Lo. In panchina: Caruso Lu., Parlato, Girardi L. Allen. Forgione Mino.

Rione Libertà: Meola, Amabile, Santamaria, Bovio (dal 40' st. Aiello), Ferraro, De Ieso, Marra, Romano, Di Dio, Gruosso (dal 37' st. Pagliuca), De Caro. Allen. Aiello.

Arbitro: Florio di Benevento.

Pietrelcina. Ultima gara interna dello Sporting Pietrelcina sul Comunale di Pietrelcina attualmente in terra battuta ma che proprio lunedì vedrà l'avvio dei lavori per il rifacimento del terreno di gioco che diventerà in erba sintetica oltre all'ammodernamento della struttura sportiva.  Non c'è che dire che anche un pizzico di emozione si è intravista nel gruppo storico dello Sporting oltre che ovviamente nella dirigenza con il presidente Mario Maioli ed il vice presidente Antoniolucio Cardone. Undici anni di calcio vissuto sul terreno sabbioso del comunale a volte polveroso (come oggi), a volte fangoso o praticamente zeppo d'acqua e che dal prossimo campionato il Comunale sarà in erba sintetica. Oltre ciò oggi si disputava una importante gara, soprattutto per gli ospiti ancora invischiati nella lotta per non retrocedere. Per lo Sporting nulla più da chiedere a questo campionato ma la formazione di Forgione che all'ultimo momento ha dovuto dare a meno di Giova e Graziano per problemi lavorativi, oltre che di Ettore infortunato, ha onorato al massimo la contesa, riuscendo a tenere un quasi totale possesso palla ma senza riuscire però a capitalizzare. Il Rione, che puntava senza dubbio ad un colpaccio esterno ma si deve accontentare del pareggio che al momento lo mette al sicuro dall'Azzurra Paupisi uscita sconfitta da San Marco ma ancora con una piccolissima speranza, soprattutto per l'esito della gara infinita sospesa con il Campoli.

La gara, in un pomeriggio quasi estivo, inizia con lo Sporting che prende subito in mano il pallino del gioco ma le occasioni latitano sino al 28' quando Barrasso va in rete ma l'arbitro annulla per un fuorigioco apparso netto. Il Rione risponde da calcio d'angolo per una conclusione di Gruosso ma Aucone libera senza affanno. Pericolosa occasione per lo Sporting al 38' con Caruso che serve Mercurio che lascia sul posto l'avversario ma la conclusione è frettolosa e con Barrasso libero sulla destra. Il primo tempo si chiude sullo 0 a 0.

Inizia la ripresa e mister Forgione dopo 10' minuti deve sostituire Leva che rientrava oggi a seguito di un infortunio per l'ingresso di De Girolamo. Al 15' conclusione del giovane centrocampista Caruso M. ma il portiere para con sicurezza. Al 17' ci prova anche Paradiso a seguito di un calcio di punizione di Iuliano ma è alto. Al 20' seconda sostituzione per lo Sporting esce Crovella Ludovico e debutta ufficialmente in seconda categoria un altro juniores classe 96' Simone Crovella. Al 25' ancora Caruso al tiro ma è alto. Il Rione ci prova con De Caro da calcio piazzato ma Aucone para. La gara non riesce a sbloccarsi ed il caldo la fa da padrone. Al 33' esce capitan Paradiso ed entra il mister Forgione e la fascia di capitano passa a Luca Iannitti, vista l'uscita del vice capitano Leva e per questo sarà l'ultimo capitano a calcare il campo di sabbia. Nei minuti finali anche il Rione sostituisce Gruosso, stremato per Pagliuca e Aiello per Bovio. La gara, però, non cambia fino alla fine e l'arbitro con un minimo recupero fischia la fine della contesa ed il risultato rimane sullo 0 a 0. 

Qui termina la storia del campo polveroso del Comunale e da lunedì si inizia, come detto, a fargli cambiare pelle o meglio terreno per dare sfoggio al sintetico che accompagnerà la prossima stagione agonistica.

     

I NOSTRI SPONSOR