Accedi o registrati

Sei un nuovo utente? Registrati

Hai un account su un social network? Accedi con il profilo che preferisci


Hai un account CrazyForSport o Gioca?

CRONACHE SPORTIVE

09/06/2013
PLAY OFF PROMOZIONE: LO SPORTING CEDE IL PASSO AL BUONALBERGO

Buonalbergo - Sporting Pietrelcina  4 - 1

Buonalbergo: Garzarella, Di Dio, Galliano, Aquino, Ferrucci, Ingaldi, Tartaglia, Troisi (dal 8' st. Diodato R.), Ronca, Cecere (dal 25' Zerillo), Latronica A. (dal 16 st. Latronica G.) In panchina: Cocca, Marchetti, Santamaria, Diodato G., Zerillo, Latronica G. Allen. Fiorillo.

Sporting PIetrelcina: Minichiello, Iannitti (dal 1' st. Caruso L.), Mottola, Caruso M., Giova, Leva, Graziano, De Ieso T., Girardi M. (dal 32' st. Di Iorio), De Ieso G. (dal 43' st. Paradiso), Parrella. In panchina: Caruso L., Masone, Pilla, Paradiso, Di Iorio, Girardi L., De Girolamo. Allen. Forgione.

Arbitro: Reali.

Reti: al 45' pt. Ronca (rig.); al 25' st. Zerillo (rig.), al 30' st. De Ieso G.; al 34' st. Latronica; al 44' st. Latronica.

Espulsi: al 45' pt. Minichiello; al 25' st. Caruso L.); al 44' st. Aquino.

Buonalbergo. Senza storia la finale play off del girone D tra Buonalbergo e Sporting Pietrelcina, ma non perchè la squadra vincitrice ha prevalso con il risultato di 4 a 1 ha messo sotto lo Sporting, ma soprattutto per una serie di episodi che hanno letteralmente cambiato il volto ad una gara sostanzialmente equilibrata fino al 45' del primo tempo quando l'arbitro assegna un calcio di rigore per un presunto fallo di mano in area e il Buonalbergo passa in vantaggio. Poi c'è un grave atteggiamento del portiere Minichiello che viene giustamente espulso dall'arbitro e quindi lo Sporting rimane in dieci. La gara, però dopo appena dieci minuti diventa subito una baraonda con Ronca del Buonalbergo, come già fece nella gara di campionato, promette e da gomitate a chi lo ferma sistematicamente come Giova, De Ieso T. e Graziano e l'arbitro che fa? Nulla lascia proseguire provocando la reazione di un pò tutti e con sventolii  di cartellini, soprattutto per lo Sporting. Come ciliegina sulla torta a completamento della sceneggiata il presidente Bisogno con tutta la sua leggiadria entra sul terreno di gioco e fortunatamante viene fermato dai suoi "bravi" ma non lesina minaccie a destra e manca quali: "vi spezzo in mezzo", da qui non uscite vivi", sotto gli occhi dell'arbitro e dei commissari di campo. Al che l'arbitro non può fare a meno che sbatterlo fuori dal rettangolo di gioco, ma la gara sembra già scritta nonostante siamo al 15' del primo tempo. Si ricomincia a giocare ma le due squadra si equivalgono con larbitro però che si guarda  bene dall'ammonire i vari Ronca (al solito minaccioso perchè Luigi Giova lo sblocca sistematicamente), Latronica per un fallo da dietro e per una simulazione in area, mentre arrivano i gialli per falli normali di Caruso M., Giova e De Ieso T. Al 45', poi, l'episodio del rigore e la conseguente espulsione di Minichiello.

 Inizia la ripresa e il Pietrelcina manda in campo il giovanissimo portiere Caruso L. ed esce Iannitti. La gara nonostante l'inferiorità numerica rimane in bilico ma al 25' l'arbitro rimette le cose a posto per il Buonalbergo assegnando un altro calcio di rigore ai padroni di casa su azione dubbia con un giocatore del Buonalbergo in fuorigioco. Per di più viene espulso anche il giovanissimo portiere per un intervento che non provocava nulla all'attaccante e che al massimo poteva essere sanzionato con il giallo. Nulla da fare nonostante le proteste e quindi il Pietrelcina rimane in nove ed in porta ci va il centrocampista Parrella che in forma di protesta lascia via libera a Zerillo che segna segna nessun interventi del portiere. Siamo 2 a 0. La gara è ormai compromessa ma il Pietrelcina ci mette il cuore e prima Girardi M. sfiora il gol su bella conclusione e poi su azione di contropiede al 30' De Ieso G. accorcia le distanze e si va sul 2 a 1.Il Buonalbergo, però, avvertito il pericolo insiste per chiudere la gara e con un pizzico di fortuna dopo che Parrella devia la palla su tiro di Ronca c'è Latronica che scivolando colpisce la palla di testa e segna il 3 a 1 al 35'. Da qui alla fine il Buonalbergo in contropiede trova anche la quarta rete con Latronica che solo e senza marcatura batte il "non" portiere Parrella. Con tre minuti di recupero l'arbitro manda tutti a fare la doccia e il Buonalbergo può festeggiare la promozione in prima categoria. Per il Pietrelcina tantissimi applausi dagli spalti ma tanta amarezza per come è stata la gara dal direttore di gara, ma la cosa non stupisce più di tanto visto i precedenti e proprio a favore del Buonalbergo che in questa stagione ha vinto per ben quattro volte a tavolino. A fine gara raccogliamo i complimenti e le scuse del Sindaco di  Buonalbergo che si è mostrata una persona molto educata, e rispettosa di tutti noi a differenza del presidente Bisogno che prima della gara ci ha fatto trovare i gatorade e poi ci ha detto "vi spezzo in mezzo e da qui non uscite" Meno male che l'anno prossimo va a giocare in prima, magari spendando altre centinaia di migliaia di euro e magari viene promosso anche in promozione. Noi il campionato l'abbiamo già vinto arrivando a disputare i play off consapevoli che il ns. campionato è costato alla pari di un giocatore del Buonalbergo ma questo è un dettaglio. Grazie ragazzi dal primo all'ultimo, dai giocatori, al mister ai dirigenti tutti e soprattutto ai tifosi che anche oggi ci sono stati vicino. Grazie a tutti.

     

I NOSTRI SPONSOR